Nov 252013
 

Gli autori hanno effettuato una valutazione retrospettiva dell’associazione tra esposizione a psicofarmaci e rischio di sindrome maligna da neurolettici.

La sindrome maligna da neurolettici (NMS) è una reazione avversa rara ma potenzialmente letale associata all’uso di antipsicotici. E’ caratterizzata da segni di instabilità autonomica (ipertermia, alterazioni della frequenza cardiaca, della pressione arteriosa e della frequenza respiratoria), tremore, apatia, aumento dei livelli plasmatici ci creatinchinasi e talvolta mioglobinemia con potenziale nefrotossicità.

Metodi

Gli autori hanno valutato sistematicamente i dati provenienti da cartelle cliniche elettroniche raccolte in un database dei servizi di salute mentale di Londra. Sono stati individuati 67 casi di NMS, che sono stati appaiati individualmente per età, sesso, e diagnosi psichiatrica principale con 254 controlli. I dati relativi a farmaci psicotropi in monoterapia o in associazione, posologia e variazioni della posologia degli antipsicotici nel corso degli ultimi 5 giorni (in caso di antipsicotici assunti per via orale) o 15 giorni (in caso di antipsicotici long acting) sono stati confrontati tra i due gruppi utilizzando modelli di regressione logistica condizionale.

Risultati

La NMS è stata associata con l’assunzione di un maggior numero di agenti antipsicotici, uso di antipsicotici tipici o aripiprazolo, e più alte dosi medie e dosi massime giornaliere. Un’ulteriore elaborazione dei dati ha mostrato che l’associazione con il tipo di antipsicotico rimane statisticamente significativa anche in seguito alla correzione per posologia, mentre l’associazione con la posologia è ridimensionata in seguito alla correzione per tipo di antipsicotico. Nello specifico, l’uso di aloperidolo, aripiprazolo e flupentixolo depot e l’uso concomitante di benzodiazepine sono risultati associati alla NMS indipendentemente da altri fattori. Anche l’etnia non caucasica è stata associata alla NMS.

Conclusioni

La NMS è risultata essere principalmente associata con il tipo di antipsicotico e con la politerapia, piuttosto che con la dose totale. La possibile variazione del rischio in base all’etnia richiede ulteriori studi.

Su YP, Chang CK, Hayes RD, Harrison S, Lee W, Broadbent M, Taylor D, Stewart R. Retrospective chart review on exposure to psychotropic medications associated with neuroleptic malignant syndrome. Acta Psychiatr Scand. 2013 Nov 15. [Epub ahead of print]

Link

http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/acps.12222/abstract

 Scritto da in 25 Novembre 2013

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar