Centro Regionale di Farmacovigilanza – Sardegna

 

La Regione Sardegna ha istituito, con deliberazione 9/14 del 12/2/2013, il Centro Regionale di Farmacovigilanza (CRFV) presso l’Unità Complessa di Farmacologia Clinica della Azienda Ospedaliero Universitaria di Cagliari. Il Centro collabora con l’AIFA e con tutti gli attori del Servizio Sanitario Regionale, fornendo un Servizio indipendente al fine di migliorare le conoscenze sul buon uso dei farmaci, migliorare il percorso di diagnosi differenziale per la malattia da reazione avversa da farmaco (ADR) e ridurre il numero di ADR prevedibili o prevenibili.

Con l’obiettivo di potenziare il sistema della segnalazione spontanea delle ADR nella nostra isola, nell’ambito del percorso della segnalazione è prevista un’interazione diretta con i segnalatori attraverso un percorso informativo di ritorno.

L’attività del Centro Regionale di Farmacovigilanza persegue i seguenti obiettivi:

  • stimolare la segnalazione spontanea di ADR in termini di quantità e qualità delle segnalazioni
  • fornire informazioni agli operatori sanitari sul profilo rischio-beneficio dei farmaci e promuovere la cultura della Farmacovigilanza attraverso l’organizzazione di corsi di formazione
  • organizzare incontri di informazione indipendente sul corretto uso dei farmaci
  • colmare il divario esistente fra la Sardegna e altre regioni in termini di tasso di segnalazione
  • attivare il percorso informativo di ritorno della segnalazione (feedback o informazione di ritorno) per le ADR gravi e inattese, che prevede:
    • l’interazione diretta con il Responsabile di Farmacovigilanza Aziendale che invia la scheda di segnalazione;
    • la redazione di un ritorno informativo-formativo personalizzato all’operatore sanitario segnalatore (feedback o informazione di ritorno), con lo scopo di accrescere la consapevolezza della malattia da reazione avversa da farmaco e del percorso diagnostico differenziale ad essa collegato nel caso il segnalatore sia un medico. La risposta personalizzata viene preparata e condivisa con il Responsabile della Farmacovigilanza coinvolto, che provvede a inviarla al segnalatore.
  • costruire un database dedicato dove inserire i campi più importanti relativi alle schede di segnalazione e al feedback informativo, in modo da poter valutare nel tempo l’esistenza di particolari problematiche locali o regionali legate a peculiarità della popolazione trattata (per esempio particolari modalità relative alla cinetica di alcuni farmaci o classi di farmaci)
  • elaborare i report di tale attività
  • fornire continuativamente informazione-formazione indipendente e qualificata agli operatori sanitari attraverso la gestione e il potenziamento del sito web www.farmaci-fc.it.

 

 Scritto da in 26 Gennaio 2012 alle 11:24
credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar